L'ACCESSO ALLA CULTURA E' UN DIRITTO E NON PUO' ESSERE NEGATO

culturaL’accesso alla cultura è un diritto che non può essere negato, soprattutto a quelle categorie che avrebbero invece maggiore necessità di tutela e aiuto. L’Europa si è impegnata per un nuovo trattato internazionale: questo è il momento di accelerare e ratificarlo! Farò in modo che questo importante tema venga discusso anche nella prossima sessione di Strasburgo del 9 marzo. Continua la lettura di L'ACCESSO ALLA CULTURA E' UN DIRITTO E NON PUO' ESSERE NEGATO

AMIANTO: L'EUROPA PRETENDA CONTROLLI E NORME PIU' VIGILI E STRETTE!

amianto“Le normative europee sulla protezione dai rischi dell’amianto, in particolare in materia di smaltimento e di tutela dei lavoratori, hanno costituito un pilastro delle politiche ambientali e sanitarie dell’UE ed hanno rappresentato una svolta nelle legislazioni di numerosi Paesi membri. La direttiva 148 del 2009 pone obiettivi molto precisi verso una riduzione dell’esposizione dei lavoratori e verso una diminuzione complessiva dei rischi. Ritiene la Commissione di voler rivedere la direttiva, ponendo standard e obblighi ancora più stretti, in particolare rispetto alle eccezioni oggi previste dall’articolo 3 della norma comunitaria? E può la Commissione riportare i dati sull’implementazione della direttiva negli Stati membri nonché rendere noti gli indicatori (sanitari, occupazionali, economici) derivanti dall’introduzione della norma? “

AMBIENTE; GASBARRA, UE CAMBIA VERSO SU BIO-CARBURANTI, BENE NUOVE REGOLE

biocarburante“Con il voto di oggi della Commissione Ambiente del Parlamento Europeo, l’UE fa un altro passo verso un futuro più verde e sostenibile”. Lo scrive in un comunicato il parlamentare europeo del Pd, Enrico Gasbarra.

“L’Europa avanza verso regole innovative in materia di bio-carburanti e rafforza il proprio ruolo come principale attore nella lotta al cambiamento climatico e nella promozione della green economy. Con queste nuove regole la commissione Ambiente dice basta alla concorrenza tra cibo e carburanti e nel contempo si scrive la parola fine agli effetti distorsivi che hanno fatto crescere i prezzi di molti prodotti alimentari nei Paesi più poveri, sotto la spinta di guadagni più facili grazie ai carburanti. Allo stesso tempo, diamo anche un segnale forte a chi investe in tecnologie energetiche pulite e sostenibili. L’Italia – conclude Gasbarra – ha già intrapreso negli ultimi mesi un cammino virtuoso di innovazione nel settore dei bio-carburanti, un esempio importante per portare l’intera UE su standard più alti e ambiziosi”.

24 febbraio 2015

 

Gruppo dell'Alleanza Progressista di Socialisti e Democratici al Parlamento Europeo