60 ANNI DI “CASA EUROPA”

trattati di roma coloriNegli anni 50 quella che fu definita “la piccola Europa” segnava l’origine di un progetto ben più grande che guardava oltre l’obiettivo del mercato e della
politica agricola comuni, mirando alla creazione di una nuova visione di integrazione comunitaria che avrebbe radicalmente cambiato il panorama politico, economico e anche sociale degli anni successivi.Così, se oltreoceano dilagava il sogno americano, in Italia dalla Dichiarazione di Roma nasceva quello europeo ed europeista. Continua la lettura di 60 ANNI DI “CASA EUROPA”

LOTTA CONTRO IL TERRORISMO

untitled2

Gli attacchi subiti e i continui allarmi in arrivo da più parti d’Europa e da paesi terzi non fanno che sollecitare l’urgenza di incrementare le misure sulla sicurezza di cui l’Ue dispone.
La proposta di direttiva sul contrasto al terrorismo, che ho sostenuto convintamente, bene rappresenta l’esigenza di aggiornare il quadro giuridico europeo in materia, identificando con chiarezza norme minime e certe volte a favorire azioni mirate e preventive contro la grave minaccia.
Purtroppo, la convergenza tra attività criminali e quelle terroristiche è in continua crescita e il fenomeno contribuisce a complicare le azioni di controllo e di intelligence. Per questo, con questo voto, ribadiamo l’impellenza di una legislazione penale certa e precisa a supporto della lotta alla criminalità organizzata e al terrorismo

16-02-2017

ASPETTI TRANSFRONTALIERI DELLE ADOZIONI

cropped-Enrico-primo-piano.jpgRingrazio il collega Zwiefka per l’ottimo lavoro svolto con questa relazione di iniziativa legislativa, che suggerisce in modo puntuale ed ambizioso misure attese da tempo da tante famiglie in Europa. Sono sempre più frequenti infatti, come sanno i colleghi della commissione per le petizioni, le problematiche attinenti alle adozioni in contesti transfrontalieri che sono state portate alla nostra attenzione. Grazie al testo approvato oggi quest’Aula fissa proposte normative molto dettagliate che speriamo la Commissione
possa cogliere nella loro interezza. Vi sono contenute misure molto importanti in particolare in materia di norme comuni per le adozioni, cooperazione giudiziaria, riconoscimento delle sentenze.
Ribadisco quindi il mio voto favorevole e il sostegno ai prossimi passi che il Parlamento vorrà attuare per chiedere una rapida azione normativa alla Commissione.

02-02-2017

Gruppo dell'Alleanza Progressista di Socialisti e Democratici al Parlamento Europeo